Appalti illeciti e contributi

Con sentenza n. 245 del 23.11.2010, il Tribunale di Udine si discosta dal più recente orientamento della Cassazione (Cass. Civ Sez. Lav. 23 settembre 2010 n. 20143) ma si uniforma al maggioritario indirizzo giurisprudenziale.

Muovendo infatti dalla premessa che il caso della somministrazione irregolare è attualmente disciplinato dall’art. 27 D.Lgs 276/2003 – a mente del quale tutti i pagamenti effettuati dal somministratore, a titolo retributivo o di contribuzione previdenziale, valgono a liberare il soggetto che ne ha effettivamente utilizzato la prestazione dal debito corrispondente fino a concorrenza della somma effettivamente pagata – ha riconosciuto a tale norma una portata generale, ritenendone la riferibilità indistintamente a tutti i pagamenti eseguiti dai datori di lavoro apparenti, ancorchè anteriormente rispetto all’entrata in vigore della nuova disciplina.

Clicca qui per scaricare il PDF